PARÀ E IL CALCIO


PROFILO

Subito il biglietto da visita offerto dal numero uno di Parà. «Siamo un'azienda italiana - spiega Parravicini -, che dal 1921 produce tessuti di alta gamma per l'arredamento, la nautica e per l'outdoor, in particolare per la tenda da sole. Produciamo in Italia ed esportiamo in tutto il mondo. Persino il presidente Obama ha scelto i nostri tendaggi per la Casa Bianca. Per la prima volta ci troviamo a sponsorizzare un club di Serie A e siamo orgogliosi di poter porre il nostro nome sulla maglia più bella al mondo».

EDUCAZIONE

Poi la palla, è proprio il caso di dirlo, passa a Patruno che ha curato direttamente i rapporti con Sampdoria per il raggiungimento dell'accordo di sponsorizzazione: «Il nostro impegno nello sport è da sempre molto forte: abbiamo sponsorizzato eventi e squadre nel mondo del basket, del ciclismo, del tennis, dell'atletica e pure nel calcio, sebbene con degli accordi di carattere minore. Oggi è una giornata importante per noi, desideravamo fortemente sbarcare in Serie A. Perché diventare partner di una squadra di calcio? Nello sport c'è fair play, grande impegno, voglia di sana competizione e di raggiungere i propri obiettivi, che sono tutte cose che rispecchiano la nostra mission aziendale. Dopo famiglia e scuola, lo sport è il terzo grande pilastro dell'educazione. E poi c'è un'analogia tra i nostri prodotti e gli atleti di altissimo livello: entrambi devono offrire grandi performance».

ABBIAMO SCELTO LA SAMP

«Ci siamo legati alla Sampdoria - continua il marketing manager - vedendo i valori che questo club ha: una bella bacheca piena di trofei, una grande storia e poi tanti campioni, che hanno vestito la maglia blucerchiata. Le prestazioni di quest'anno ci hanno spinto ancora di più a chiudere questo accordo di sponsorizzazione. Senza dimenticare la simpatia del presidente Ferrero, che ha reso questa squadra ancora più simpatica e più social. A questo proposito ringrazio proprio il presidente, il marketing e i tifosi blucerchiati, che hanno già potuto apprezzare lo sponsor sulla loro maglia».

MODELLO

Dopo aver cavallerescamente fatto parlare gli ospiti, la chiosa finale di Carito. «Siamo felici di annunciare questa partnership perché siamo riusciti ad intercettare la voglia di sperimentazione e l'alta qualità del prodotto di un'azienda come Parà. Voglio ringraziare tutti e ribadire il grande senso di responsabilità da parte nostra nel mandare avanti questo rapporto. Ci fa piacere portare avanti messaggi e valori importanti come quelli che Sampdoria sta trasmettendo. Vogliamo che questa sia una tappa importante nell'avvicinarci sul fronte più ampio, quello dei ricavi, ai club più grandi, nazionali e non. La nostro intenzione è quella di avvicinarci ad un modello nuovo vincente e moderno anche fuori dal campo».