I tessuti tinti in massa delle varie linee Tempotest offrono un'eccezionale combinazione di resistenza e funzionalità. I tessuti Tempotest sono progettati e sviluppati con l'idea e l'intenzione di essere forti, duraturi e resistenti, ma non solo. I finissaggi che li rendono idrorepellenti migliorano le già elevate prestazioni e grazie alle tecnologie nanometriche con cui vengono trattati risultano anti-macchia, di facile pulizia e richiedono una manutenzione minima (seppur costante).

 
A causa dell'inquinamento atmosferico, particelle di smog o di altra natura possono depositarsi sul tessuto Tempotest: lo sporco di questa natura può  essere rimosso semplicemente spazzolando la superficie del tessuto con una spazzola morbida  e successivamente utilizzando una semplice soluzione di acqua e sapone (60 ml in 4 litri di acqua a non più di 40°C). Dopo aver spazzolato, risciacquare accuratamente per rimuovere totalmente il sapone. Evitare la formazione di sacche d'acqua e lasciare asciugare il tessuto steso all'aria aperta prima di riavvolgerlo.


Qualora si depositassero sostanze come resina degli alberi o altro sulle quali può crescere la muffa, è consigliabile trattare il tessuto strofinando delicatamente la zona interessata con una soluzione di candeggina diluita in acqua.

Non lavare assoultamente in lavatrice. Non stirare i tessuti Tempotest con il vapore e non asciugare con apparecchi elettrici.
Durante la stagione invernale è consigliabile riporre il tessuto in ambiente asciutto e ventilato.
Nei tessuti resinati, un cattivo mantenimento potrebbe compromettere l'impermeabilizzazione.
Nel tempo per sopperire la naturale perdita di idrorepellenza è consigliabile l'uso dello spray T202 disponibile presso i migliori rivenditori.

 

 


I tessuti Tempotest Home (tessuti per l'arredamento outdoor) sono lavabili in lavatrice (non più di 30°) senza perdere le proprie caratteristiche che, grazie alle nanotecnologie, rimangono durature nel tempo.

date le sue straordinarie caratteristiche di resistenza ai lavaggi ed allo scolorimento, la linea di prodotti Tempotest Home  può essere sottoposta anche ad un  trattamento igienizzante con un semplice lavaggio in acqua in presenza di  ipoclorito di sodio, cioè la comune candeggina da bucato: questo trattamento non influisce sulla solidità del colore e sulle caratteristiche di resistenza del tessuto se effettuato secondo le modalità sotto descritte.

Il trattamento igienizzante può essere effettuato esclusivamente con ipoclorito di sodio (candeggina commerciale con un contenuto di ipoclorito di sodio inferiore al 5%) e con nessun altro prodotto tipo candeggina delicata o perborato di qualsiasi tipo in quanto possono compromettere l'aspetto e le caratteristiche del tessuto.

Le condizioni di trattamento con ipoclorito di sodio (candeggina) sotto riportate devono essere rispettate sia per quanto riguarda il rapporto di concentrazione tra quantità di prodotto e quantità di acqua utilizzata, sia per quanto riguarda la temperatura dell'acqua indicata che non deve mai essere superata .

I tessuti Tempotest Home possono essere trattati con ipoclorito di sodio (candeggina) sia durante il lavaggio a mano sia in lavatrice a 30°C.

 Il trattamento con ipoclorito consente di ottenere due importanti risultati: da un lato quello di igienizzare il tessuto e dall'altro quello di togliere le macchie di prodotti a base acqua e colorati (es. caffè, vino, birra, pomodoro ecc.).

Nel lavaggio a mano usare 150ml (un bicchiere) di candeggina ogni 5 litri di acqua prima di procedere al normale lavaggio con detersivo. Prima di passare al lavaggio con detersivo è necessario effettuare almeno 2-3  risciacqui con abbondante quantità di acqua, soprattutto per i tessuti chiari, e stendere poi il manufatto all'ombra .

Nel lavaggio in lavatrice introdurre circa 75 ml di candeggina (½ bicchiere) nell'apposita vaschetta e lavare il manufatto con il ciclo a 30°C per i tessuti delicati. Se la lavatrice non prevede nessun programma per delicati con l'inserimento della candeggina, fare allora un lavaggio preliminare con sola candeggina a max 30°C, risciacquare e poi procedere ad un normale lavaggio con detergente liquido con ciclo delicato a max 30°C.

L'operazione di risciacquo prima di sottoporre il tessuto al lavaggio con detergente è indispensabile per un buon risultato. Non aggiungere mai la candeggina a qualsiasi tipo di detersivo liquido o solido. È necessario inoltre asciugare all'ombra.

Non usare nessun altro prodotto al posto della candeggina come ad esempio prodotti a base di perossidi (candeggina delicata, perborati, ecc.).

Dopo numerose operazioni di candeggio si può osservare un leggero decadimento del colore.

Parà non potrà essere ritenuta responsabile per problemi riscontrati sui tessuti dopo il lavaggio se dovuti ad una non adeguata osservanza delle modalità operative sopra riportate.